fbpx
ecommerce

Perché è il momento giusto per aprire un e-commerce

L’emergenza Coronavirus ha cambiato radicalmente le nostre abitudini, costringendoci a rivoluzionare in poche settimane la vita di tutti i giorni. In questo nuovo panorama, la nuova “normalità” è diventata smartworking, con appuntamenti di lavoro tramite videochiamate, aperitivi su Skype, yoga su zoom, e soprattutto spesa e shopping online. 

Si sta così definendo un mutamento epocale che riguarda noi come persone, come lavoratori e come consumatori. Un impatto strutturale, rivoluzionario, innovativo, che preannuncia l’era del Retail 5.0.

Crescita dell’e-commerce in Italia

Secondo i dati Nielsen, la crescita dell’e-commerce, nella seconda e nella terza settimana di marzo, rispetto al pari periodo del 2019, è stata rispettivamente del +81% e del +82%

Un’impennata delle vendite online straordinaria, da analizzare sempre rispetto al contesto che stiamo vivendo, e che non sembra voglia esaurirsi nel breve giro. 

In tutto questo, marketplace come Amazon, ma anche store online minori, stanno diventando il punto di riferimento di un numero sempre crescente e variegato di utenti.aprire un ecommerce

I prodotti più venduti tramite e-commerce

Le recenti analisi evidenziano che i marchi che stanno registrando la maggiore crescita vendono prodotti essenziali. Secondo Klaviyo, le vendite dei prodotti di bellezza sono aumentate del 53% dal 15 marzo; così come sono aumentati i prodotti per casa e giardino con un aumento del 54%. Fin qui nulla di strano, se non fosse che è cambiata la nostra percezione di ciò che riteniamo “essenziale”.

Prima eravamo soliti dividere la nostra spesa tra prodotti necessari – come cibo, acqua, carta ecc. – e superflui, ovvero tutto il resto. Dopo le varie restrizioni e il relativo lockdown, anche il concetto di indispensabile è evoluto portando alla ridefinizione di una terza categoria di spesa: i nuovi essenziali

Questi sono tutti gli articoli che rientrano nelle forniture per ufficio, salute e fitness, bellezza e cosmetici, articoli per la casa e per il giardino, giocattoli e hobby, ma in generale sono intesi quei prodotti che ci aiutano a sentirci più a nostro agio a casa.

In Italia la crescita dell’e-commerce

Se quanto abbiamo detto prima è valido a livello generale, in Italia, lo shopping quotidiano online dei consumatori sta registrando un trend positivo, soprattutto per quel che riguarda gli alimenti freschi. Uno slancio che, secondo l’Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano e Netcomm, era già iniziato nel 2019, anno in cui le vendite di e-commerce di generi alimentari e alimentari sono aumentate del 42% rispetto al 2018.aprire un ecommerce

Chi sono i nuovi consumatori online

Per desiderio o per necessità, dunque, molti consumatori stanno concentrando le proprie spese sull’online, modificando, di conseguenza, il profilo dell’utente medio: infatti, anche chi acquistava raramente, o non lo ha mai fatto online, potrebbe non tornare a fare shopping come una volta.

Secondo il report di Idealo.it, aggiornato al 2 aprile 2020, la maggior parte degli acquisti online è attualmente effettuata dagli uomini, con un dato pari al 61,7%; mentre le donne si attestano al 38,3%. L’aumento degli acquisti online, attualmente, si stima principalmente tra coloro che hanno tra i 25 e i 54 anni. Di questo campione, gli acquirenti più attivi hanno tra i 35 e i 44 anni.

Perché aprire un e-commerce?

Fin adesso, abbiamo parlato di come per via del Covid-19 sono cambiate le abitudini online, la tipologia di acquisto e anche il profilo del consumatore medio. Ora scopriamo perché questo è il momento giusto di aprire il tuo e-commerce.

Un e-commerce è un sistema facile, comodo e pratico per l’acquisto di qualunque bene, e si adatta a qualunque esigenza e servizio. Non pone alcun limite dal punto di vista geografico ed è in grado di generare un pubblico potenzialmente globale, permettendo di trovare target ideali interessanti al prodotto. Quali sono i suoi punti di forza?

1. Sempre più consumatori si rivolgono a questo canale per effettuare i propri acquisti

Da più di due anni, il 60-70% degli acquisti è stato influenzato dall’info-commerce. Questa la percentuale rappresenta il numero di italiani che ha cercato in rete prodotti e servizi da acquistare o ha visitato un punto vendita online. Il che comporta la considerazione che “la maggior parte degli acquisti è quindi oggi già multicanale, e i clienti sono per loro natura multicanale.” (Digital marketing per l’ecommerce e il new retail). Questo non potrà che favorire il naturale spostamento dell’acquisto dal negozio fisico all’online.

2. Per avere un canale proprio e diretto con i clienti

Parlare in modo diretto con i propri clienti è il punto di partenza per creare una “promessa di fedeltà”. Attraverso un e-commerce è possibile lanciare prodotti, fare promozioni e tantissime altre azioni utili per coinvolgere e far affezionare la tua comunity.

3. Vendere 24 ore su 24

Le voglie, si sa, arrivano negli orari più insoliti… ad esempio quando i bambini sono finalmente a letto e con tutta calma è possibile andare alla ricerca di un paio di scarpe rosse! Questo è uno dei grandi vantaggi dell’e-commerce: è un negozio che non chiude mai, aperto 24 ore su 24, festivi inclusi! Naturalmente per far sì che tutto funzioni alla perfezione, il sito deve essere piacevole da esplorare, deve essere continuamente aggiornato e il metodo di pagamento deve rispondere alle “promesse” di sicurezza e velocità che richiede l’utente.

4. Spedizione in 24 ore

Potrebbe essere un’arma a tuo vantaggio. Poter comprare un paio di scarpe a mezzanotte e poterle ricevere il pomeriggio del giorno seguente è ciò che potrebbe aumentare la costumers experience sul tuo e-commerce. Immagina, poi, di farlo sui prodotti essenziali. In fin dei conti, questa è stata la chiave di successo di Amazon.

5. Pubblico di clienti potenzialmente infinito

L’e-commerce, come sappiamo, è la soluzione vincente in ambito B2C, ma è perfetto e funzionale anche per i B2B, ovvero nella comunicazione con le altre aziende. Ad esempio, può essere efficace per velocizzare e semplificare le operazioni di fornitura per le catene di grande distribuzione.

 

Come abbiamo visto i motivi sono numerosi, ma soprattutto aprire un e-commerce è il modo perfetto per costruire e fortificare il rapporto con potenziali clienti, caso mai cercando di far integrare il sito con Amazon, in modo da gestire più velocemente le spedizioni. Per questo motivo è opportuno affidarsi a un’agenzia specializzata nella creazione di negozi online in grado di fare la differenza. Scopri chi siamo e cosa possiamo fare per te!

Guarda il nostro portfolio Rebel Studio.